(VIDEO) Di padre in figlia: rivedi la puntata (25/04/2017)

La  nuova serie tv in quattro puntate “Di padre in figlia”, per la regia di Riccardo Milani, con Alessio Boni, Cristiana Capotondi, Alessandro Roja, Domenico Diele, Matilde Gioli, la partecipazione di Stefania Rocca e Daniela Cavallin,  che racconta la storia della famiglia Franza, una famiglia patriarcale veneta attraverso i grandi cambiamenti storici che hanno portato le donne a lottare per guadagnarsi la parità e i diritti civili.
A sfidare il patriarca Giovanni sarà soprattutto Maria Teresa, la sua primogenita…

1973. Sofia e Antonio hanno sedici anni, sono inseparabili, ascoltano musica psichedelica e sognano fughe in Oriente. La ragazza ha uno spirito selvaggio e indipendente. Antonio invece appare timido e fragile. Su di lui grava il progetto del padre, il quale ha stabilito che da grande sarà al suo fianco nella gestione della distilleria che ha già chiamato “Franza & Figlio” sancendo così la cancellazione del ramo femminile. Lo coinvolge anche nelle sue scappatelle: deve diventare come lui, un vero uomo. Le cose precipitano quando Sofia fa prendere ad Antonio una pasticca di LSD. Il ragazzo si sente male e Giovanni, su tutte le furie, assicura a Sofia una punizione esemplare.

Intanto, a Bassano, è arrivato dal Brasile un gruppo di emigrati italiani. C’è anche Jorge. L’incontro con Franca si rivela fatale. I due si ritrovano e fanno l’amore per la prima volta. Poco prima della partenza Jorge chiede a Franca di fuggire con lui. Franca è divisa in due: da una parte la passione, dall’altra i suoi figli… Anche se in casa sono rimasti soltanto i gemelli. Elena è impegnata a recitare il ruolo di moglie e madre perfetta, compiacente col padre perché è lui a mantenerla visto che Filippo si è perso nel vizio del bere.

Maria Teresa vive e studia a Padova dove si lascia travolgere dal clima dei primi anni ‘70. Divide l’appartamento con Adriana, una ragazza impegnata nel movimento femminista, e con Giuseppe, un operaio pugliese iscritto al partito comunista. In quel periodo si svolge a Padova il processo a Gigliola Pierobon, la giovane contadina accusata di aver abortito clandestinamente. Il giorno della sentenza Adriana e le sue compagne protestano in aula dichiarando di aver tutte abortito. Partecipa anche Maria Teresa, anche se in realtà lei non ha mai fatto l’amore. Viene arrestata insieme alle altre. La reazione di Giovanni è durissima. Fa visitare Maria Teresa da una levatrice per controllare se è ancora vergine e questa violenza segna la rottura definitiva tra padre e figlia.

Nello stesso periodo, Maria Teresa scopre che Riccardo sta per sposarsi con Laura, conosciuta nelle acciaierie dove ha lavorato per anni prima di riuscire ad aprire la distilleria artigianale insieme al padre Enrico, ripresosi dalla malattia. Maria Teresa si confida con Giuseppe. I due trascorrono insieme la notte di san Silvestro del 1973. Un ultimo dell’anno che si preannuncia triste e che invece, grazie alla simpatia di Giuseppe, sarà indimenticabile. Maria Teresa sta bene con lui, si fida a tal punto che gli chiede un favore: è stanca di essere vergine..


CLICCA QUI – RIVEDI PUNTATA


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *